cuore di luce

L’attenzione

Nel porre attenzione ai pensieri, alle parole e alle azioni, coscientemente veicolate la vostra energia affinché questa possa rafforzare la vostra azione.

Nell’attenzione c’è già questa azione anche se fatta in modo inconsapevole e vale per tutto.

L’attenzione va posta un gradino precedente al pensare , dire e fare, è lì che si concentrano le energie, è da lì che partono ed è da lì che subiscono le trasformazioni, ciò che esce è il frutto vostro, elaborato e trascritto in formule, simboli e visioni che vanno poi a concretizzarsi nelle vostre azioni.

Non ci devono essere blocchi ma attenzione massima, prima di compiere.

Al momento che affiora tutto ciò siete in grado di poter misurare e distinguere la portata di ciò che sarà e porvi rimedio.

Nell’analizzare questo sarete parte attiva di tutto quello che voi siete, pensate, dite e fate.

Nell’accorgersi di andare fuori da questo binario ritornate parte attiva delle vostre azioni.

Quindi nell’attivazione dell’attenzione ponetevi in ascolto e successivamente elaborate e applicate.

Non è complicato, occorre esperienza, volontà e fluidità, quando lo sperimenterete attivandolo inconsapevolmente ne rimarrete stupiti ma felici, accoglietelo e vedrete.

Applicatevi con tanto Amore,

J.

17 marzo 2010

I Commenti sono chiusi