cuore di luce

La sofferenza

La sofferenza è il bacino dell’ascesa, dell’evoluzione.
E’ la componente primordiale del cedere. E’ l’incantesimo della vita e della sua realizzazione.
L’anima anela alla riunione ma lo fa attraverso questo stadio, senza questa non c’è progresso spirituale.
E’ un’onda che riempie e che svuota e che permette all’uomo di evolversi o di involversi.
La capacità dell’uomo nell’affrontarla sta nella sua lucidità di azione e basta, solo questa gli può permettere di fare il grande salto evolutivo.
Per sofferenza si intende qualsiasi stadio di tristezza, di amarezza, di solitudine, di rancore, di rabbia, insomma qualsiasi evento senza amore.
Come si deve fare per superarla?
Attraverso la completezza del Sé, attraverso quello stadio liberatorio che svincola finalmente l’anima da ciò che non è.
Vanno infranti tutti i vincoli del sentimento ormai giunti alla fermata di arrivo. Vanno recisi e abbandonati quegli schemi mentali che sono solo fonte di disunione. Vanno affrontate tutte le tematiche del caso e all’interno del cuore epurate di quelle che non servono, di quelle ormai giunte alla fine.
E’ la cosa più difficile, ma occorre sempre iniziare per portare a termine qualcosa, quindi bisogna aprirsi e lasciare filtrare la sofferenza nel nostro cuore, non ci si può opporre, va accettata e fatta nostra. Cediamo di fronte ad essa e capiamo il messaggio che ci porta, infinitamente diverso e più grande di ciò che pensiamo.
Sperimentiamola, entriamoci dentro fino in fondo, è solo così che potremo capire, essa come è arrivata se ne va per la sua strada, noi avremo sperimentato così una piccola riunione divina che andrà a toccare le profondità del nostro essere uomo.

I Commenti sono chiusi