cuore di luce

L’attività di apertura del cuore - parte ottava

Tutte le attività della mente e dell’anima devono essere congiunte, tutto deve ruotare nello stesso senso, purché siano finalizzate allo stesso scopo.

L’anima chiama, l’anima produce sensazioni e richiami, l’anima si attiva perché parte attiva del Tutto, la mente soggiace a questa ma non è passiva anzi tutt’altro.

La mente entra e si congiunge con l’anima spogliandosi della sua fibra mentale e mettendosi allo stesso livello dell’anima.

Questo servizio attivo le comporta un’attività cui non è abituata a compiere e proprio per questo gli sforzi per rimanere parallela all’anima ed il loro intersecarsi sono più pesanti ma pur consapevoli.

Ogni richiamo di queste due componenti è importante e va seguito nella consapevolezza che esiste anche l’altra e che come tale va preservata, incrementata e apprezzata.

Solo la loro unione, solo il loro lavoro di squadra, solo il loro reciproco rispetto porterà ad un turbamento celestiale, ad una consapevolezza divina che nulla toglie all’animo umano.

Mente, anima e apertura del cuore, le loro attività sono le attività di ogni uomo espletate nella vita, dunque è la vita la fonte di ogni cosa, è la vita stessa l’abitacolo nel quale muoversi.

Con profondo rispetto,

J.

1 maggio 2010

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento