cuore di luce

Ciclicità

Ogni attesa è movimento, ogni movimento è attesa.

E’ una legge naturale, ciclica, a cui tutto soggiace.

Ma la vita si manifesta in entrambi i cicli.

Nell’accettare questi movimenti si permette all’anima e al corpo di rimanere in equilibrio e di risvegliare con i dovuti tempi la conoscenza.

Ogni tentativo di forzare questa ciclicità comporta una dispersione di forze e di energia.

In ogni attività c’è la sua essenziale inattività apparente, così come in ogni inattività c’è la sua essenziale attività.

E proprio perché tutto è collegato anche l’uomo deve sentirsi parte di questo e agire di conseguenza.

In ogni metamorfosi sopraggiunge una liberazione dalle emozioni e dai pensieri, tutto subisce un’inarrestabile trasformazione.

Nulla è più come prima, tutto si riflette avanti verso l’evoluzione.

Sono passaggi determinanti e proprio per questo l’atteggiamento assunto riveste sempre più maggiore importanza.

Non trattenersi, non ostacolare, abbracciare invece la ciclicità come fonte per l’evoluzione e la maturazione.

Nell’impermanenza è viva la permanenza.

Con Amore,

J.

27 gennaio 2011

I Commenti sono chiusi