cuore di luce

La liberazione

Il frutto staccatosi dall’albero è libero, adesso ha vita propria, può essere raccolto e portato via, può rimanere ai piedi dell’albero fino a sparire completamente nella terra che lo ha creato.
Voi siete come dei frutti, vivete la vostra vita nelle stesse fasi di una stagione di un albero, poi vi staccate oppure rimanete ancorati all’albero che vi ha creato e lì morite nella completa inconsapevolezza.
Lo staccarsi è un movimento liberatorio, è un atto responsabile, cosciente, consapevole, ma come tutte le liberazioni deve essere un atto voluto, sentito e applicato dentro di voi.
La libertà interiore si realizza con la maturità, si realizza con la sofferenza, si realizza con la volontà estrema.
Ma tutto questo è un preciso atto di amore dell’individuo verso se stesso, verso la propria vita e verso la propria coscienza.
La liberazione è un movimento che deve partire da dentro di voi, non ci sono alternative, è l’unica possibilità, ma occorre arrivarci gradualmente perché sarà la coscienza stessa ad indirizzarvi verso tale priorità.
Fino a quando non la raggiungerete scoprirete che c’è una forza dentro di voi incontrollata che la chiede, voi solitamente la considerate una sorta di ribellione, può essere considerata anche così, ma è solo e soltanto la forza liberatrice che lancia il suo attacco a voi, e a voi non resta altro che accoglierla, comprenderla e realizzarla.
La realizzazione della forza liberatrice scatenerà una serie di eventi a catena che puliranno integralmente il vostro modo di pensare e le vostre opinioni al riguardo.
E’ una forza esplosiva che va indirizzata consapevolmente solo ed unicamente al vostro servizio, sia della mente che della coscienza.
Fidatevi ed applicatevi.
J.
23 maggio 2009

I Commenti sono chiusi