cuore di luce

Il giudizio

L’attenzione posta alle cose determina immancabilmente un attaccamento in tutto o in parte rivolto a ciò che è stato posto in essere.
Questo attaccamento risponde a delle vostre “esigenze” ma non necessariamente sono “esigenze” dell’anima, anzi è vero il contrario.
Il grande sforzo è proprio quello di comprendere il limite di tutto ciò, il limite che ogni pensiero, che ogni azione si porta con se.
Attivandosi affinché l’attaccamento sia solo ed unicamente iniziale potrete capire i lenti giochi della mente che attraverso pensieri, parole e sentimenti inquina la perfetta riuscita dell’azione messa in atto.
Traguardate questo “impasse” e navigate oltre, lascerete così quegli ormeggi che vi tengono legati a ciò che non è, a ciò che in realtà non esiste.
Così è!
J.

13 ottobre 2009

I Commenti sono chiusi